Pelle

 

La pelle umana con i suoi diversi colori è il principale strumento

usato per applicare i principi di discriminazione razziale.

 

Allo stesso tempo la pelle è anche il confine dove termina

il corpo di una persona e inizia quello di un’altra. 

 

Intesa come limite della fisicità e della soggettività,

la pelle è il territorio dove avviene lo scambio dell’esperienza.

 

 

L’integrazione non è il processo di assimilazione del diverso, ma una trasformazione continua della società di cui facciamo tutti parte. Perché una città, una regione o uno stato non sono fatti dai propri confini, ma dalle persone che in quel dato momento la popolano.

Da questa prospettiva siamo partiti a disegnare un arco con il quale abbiamo voluto far incontrare persone di provenienze diverse attraverso le storie raccontate sullo schermo.

 

 

PELLE è una rassegna di film che abbiamo realizzato, grazie al bando MigrArti, nel 2016, per proporre e favorire momenti di dialogo tra le varie comunità residenti a Padova.

Dieci serate distribuite in sei luoghi diversi, a prima vista scomodi e degradati, ma segretamente connessi tra loro dalla creatività delle persone che le animano, quotidianamente, con impegno.

Partendo dalla zattera sul fiume River Film Festival del Portello, passando per il Piazzale della Stazione di Padova, zona simbolica di passaggio per chi parte e chi arriva, proseguendo per il circolo “Strada facendo”, il vicino parco Brentelle di Padova, Piazza Gasparotto e l’Associazione Khorakhanè di Abano Terme, PELLE ha coinvolto la cittadinanza con momenti di condivisione, approfondimento e intrattenimento.

 

 

I film e i documentari in rassegna affrontano tematiche d’attualità, complessa e talvolta drammatica, come l’emigrazione, l’identità e i sogni delle seconde generazioni, l’integrazione a scuola, nei quartieri e nelle iniziative culturali, l’incontro-scontro di culture diverse, le discriminazioni razziali, la realtà dei profughi e dei centri d’accoglienza.

 

Un modo per offrire alla città di Padova l’opportunità di vivere un’esperienza in cui il cinema fa da guida agli argomenti trattati e ci permette di intraprendere una strada di conoscenza reciproca e riflessione su quella che è la necessità impellente di creare integrazione tra comunità di origini diverse in continua trasformazione.

 

 


 

PELLE è un progetto a cura della casa di produzione Cinema Key in collaborazione con  l’Associazione Kinima e Kinocchio – il cinema in movimento. Realizzato con il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo è vincitore di MigrArti nell’ambito del bando Culturalmente 2015.

 


 

PELLE

 

Progetto a cura di: Associazione Kinima

Direzione artistica: Marco Fantacuzzi

Responsabili di progetto: Simone Falso, Iris Corte

Consulenza progetto: Francesco Pulejo

Organizzazione: Edoardo Montresor

Assistente all’organizzazione: Francesca Cutropia

Progetto grafico: Alice Iuri

Ufficio stampa: Silvia Gorgi

Social media: Lisa Masola

 

 

Tatuaci su:

https://it-it.facebook.com/CinemaKey.it/

https://www.instagram.com/cinemakey/?hl=it