Vivo e veneto

 

 

Vivo e veneto è un cortometraggio realizzato nel 2013, durante il laboratorio di cinema organizzato e promosso da Kinocchio – il cinema in movimento.

 

Un meccanico di biciclette prende con sè a lavorare un giovane africano e tenta di insegnargli la sua lingua (dialetto veneto). Ma sarà lui ad apprendere una lezione importante.

 


 

Premi

Primo premio al Festival Tirafuorilalingua
Premio Miglior Recitazione Corto Movie Festival Torino
Menzione Speciale Migliore Interpretazione Corale al festival Orzincorto
Menzione speciale e Premio Kinodromo – I mestieri del cinema per la miglior interpretazione Visioni Italiane
Premio Mario Citta al Mondo Piccolo Cinematografico – Brescello Film Festival
Premio Miglior corto italiano Parentesi Cinema – Festival Internazionale di cortometraggi
Premio speciale Short Stories Lions Club Mestre Castelvecchio Mestre Film Festival
Premio Giuria popolare Festival Corto Corrente – Città di Fiumicino
Premio Reset-Dialogues on Civilizations Capalbio Cinema ISFF
Primo premio Esterno. Sera. 1° FESTIVAL di filmati in dialetto
Primo premio Miglior cortometraggio al Concorso Pratica la pace, cambia il tuo mondo
Premio Targa L’Eco di Bergamo al 9° Festival di cortometraggi C’è un tempo per… l’integrazione

 


 

Vivo e veneto

Genere: Fiction

Durata: 8’

Regia: Francesco Bovo, Alessandro Pittoni

Produzione: Cinema Key e Videozuma

Interpreti: Valerio Mazzucato e Moses “Salogo Ras” Kibuuk